Overlay Kubeitalia

Branded Content

Ci si chiede spesso: “Branded content: significato? A cosa servono i branded content? Quali sono le tecniche per un’efficace realizzazione branded content?“. Una strategia di branded content marketing che funzioni deve tenere conto di tutti quei contenuti, di natura diversa, pensati per veicolare messaggi e valori aziendali, e la cui creazione è strettamente connessa al brand.

I branded content devono essere innovativi, personalizzati, di qualità e… “fatti in casa“. Anche se ci si affida ad agenzie come Kubeitalia, infatti, è fondamentale che i contenuti siano percepiti come prodotti direttamente dall’azienda.

Generalmente ruotano attorno ad engagement e storytelling, e hanno lo scopo di aumentare la notorietà (awareness) e consolidare principi.

Un modo alternativo, e il più opportuno, per entrare in contatto con clienti reali o potenziali, intrattenerli e “convincerli” ad acquistare.

Branded content vs content marketing

Secondo gli addetti ai lavori, la prima differenza potrebbe riguardare l’orizzonte temporale. Il content marketing si estende in maniera continuativa in un lasso di tempo medio-lungo.

I contenuti di brand, invece, non riguardano un periodo definito. Possono essere prodotti sporadicamente, senza cadenza regolare, come un unico flusso all’interno di una specifica campagna o iniziativa.

A cambiare radicalmente sono, però, gli obiettivi. Il content marketing, infatti, ha come fine ultimo quello di generare ritorni concreti, mettendo in primo piano la marca e i suoi prodotti o servizi.

Il branded content, invece, punta soprattutto all’incremento e al miglioramento della brand awareness, alla diffusione della brand image, alla cura delle relazioni con i clienti di lungo termine. A volte si parla anche di brand activism se mira ad associare l’azienda a una particolare causa sociale, ambientale o politica.

Si è soliti, infatti, attribuire ai branded content funzione non solo commerciale, ma anche educativa.

Branded content: le tipologie

Sono molteplici le forme di branded content. Al giorno d’oggi, il panorama si è allargato. I contenuti possono prendere le sembianze di trasmissioni televisive, soap opera, documentari. Se l’intento è spingersi oltre.

Altrimenti, vanno di moda serie o web serie aziendali, branded podcast, blog guest post, branded gif, giornalismo aziendale o video virali sui social.

A proposito: tra gli ultimi trend figurano Instagram, soprattutto per quanto riguarda la IGTV, e TikTok, fondamentali per arrivare a un target di consumatori giovane, utilizzando, all’occorrenza, anche linguaggi nuovi.

Lascia un commento

Aderisci alla nostra community, se c'è qualcosa di poco chiaro o hai ulteriori domande i nostri esperti si occuperanno di risolvere i tuoi dubbi.

[TheChamp-FB-Comments language="it_IT"]

branded content marketing branded content marketing branded content marketing

a cosa servono i branded content a cosa servono i branded content a cosa servono i branded content branded content significato branded content significato branded content significato realizzazione branded content realizzazione branded content realizzazione branded content branded content esempi branded content and entertainment branded content tool instagram brand awareness brand image brand activism engagement storytelling branded podcast blog guest post branded gif Instagram TikTok

branded content marketing branded content marketing branded content marketing https://it.wikipedia.org/wiki/Storytelling https://www.glossariomarketing.it/significato/engagement/