Overlay Kubeitalia
Marketing esperienziale, un nuovo modo di imporsi sul mercato
Made in Kubeitalia
10 Novembre 2021

Marketing esperienziale, un nuovo modo di imporsi sul mercato

Ecco le basi di questo innovativo approccio per migliorare la customer experience

Il marketing esperienziale è l’approccio di marketing che meglio permette di valorizzare la customer experience e di rapportarsi ai clienti in maniera profonda e innovativa. Vendere non è più soltanto una questione di prodotti e soldi: oggi quel che conta è l’esperienza. Chi compra, vedrà un’esperienza di consumo positiva come un valore aggiunto a quello del prodotto e stabilirà un rapporto di fiducia con l’azienda che lo ha proposto.

L’articolo Made in Kubeitalia di oggi spiega le basi del marketing basato sulla valorizzazione dell’esperienza di consumo del cliente e i suoi vantaggi.

Le basi del marketing esperienziale

“Non ti vendo solo il prodotto, ma anche l’esperienza che deriva dal suo acquisto”: è questa la base del marketing esperienziale. L’esperienza di consumo deve essere intensa, unica e originale. Vendere l’esperienza è più difficile che vendere il prodotto e bisogna valutare bene quali tipi di esperienza possano andare bene per il proprio cliente tipo.

Tra le possibili strategie di marketing esperienziale ci sono: flashmob, inviti a mostre o eventi, corsi speciali e, per i brand più tecnologicamente avanzati, perfino esperienze con la realtà aumentata. L’esperienza può essere vissuta anche online (con la pandemia, molti hanno dovuto imparare a trovare strategie ottimali per permetterlo), ma deve essere reale, importante e positiva per il consumatore.

Secondo B. Schmitt esistono 5 diversi tipi di esperienza, che costituiscono le basi del marketing esperienziale:

  • Sense (esperienze sensoriali);
  • Feel (esperienze emotive);
  • Think (esperienze cognitive, capaci di stimolare le capacità intellettive del cliente);
  • Act (esperienze fisiche, che comportano azioni concrete);
  • Relate (esperienze relazionali, che stabiliscono relazioni tra individui).

Perché valorizzare la customer experience

Perché valorizzare la customer experience è diventato così importante al giorno d’oggi? Ecco alcune ragioni:

  • Un’esperienza di consumo positiva stabilisce un rapporto tra la persona e il brand, migliorando la reputazione dell’azienda e potenziando quella che generalmente viene chiamata brand affinity.
  • Le emozioni vendono e fanno anche la differenza: in un mondo con tanti prodotti tutti uguali tra loro, è importante fornire qualcosa in più e quel qualcosa in più può essere proprio una customer experience intensa. L’esperienza non vende direttamente il prodotto, ma aiuta.
  • Studiare ciò che emoziona e colpisce il cliente permette di creare contenuti adatti al proprio target e organizzare campagne pubblicitarie originali e d’impatto.

Anche se fare marketing esperienziale non è semplice (ci vuole molto tempo per ideare le strategie giuste e il successo non è sempre immediato), è molto importante provarlo per rendere il brand più autentico agli occhi del potenziale cliente.

Pubblicato da Kubeitalia
Leggi gli altri articoli

Marketing esperienziale

Marketing esperienziale

Marketing esperienziale